Archivi del mese: agosto 2011

Racconti a 4 mani anno 4°, così andò

Abbinamenti e votazione finale: così è andata (e diecimila grazie alla signora T. e mille grazie ai due giurati Stefania Mola ed Enrico Gregori). Poi verrà l’ebookde I racconti a quattro mani quarta edizione con i primi sei che verranno … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 28 commenti

Si rivota

Racconti a quattro mani, si rivota, I commenti al post precedente li lascio ma consederateli nulli. Grazie e buona domenica

Pubblicato in Uncategorized | 14 commenti

Si vota

Si vota. Oggi, sabato e domenica. Spariscono i commenti in moderazione, quindi. I racconti son sedici, votarne sei è come avere un esercito con più caporali di soldati ma tant’è: sei su sedici e arrivederci e grazie. Il primo racconto … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 35 commenti

Racconti a 4 mani/16

Zucchero filante Adoro l’odore dello zucchero filato. Fin da piccolo lo avvertivo da lontano, nascosto fra i mille odori del Luna Park e correvo verso il carretto dove un uomo sorridente riusciva a fare enormi fusi di filo bianco dolce … Continua a leggere

Pubblicato in Raccontiaquattromani | 5 commenti

il… bravo sindaco (intermezzo salentino 2)

Mi son chiesto: possibile che nessuno commenti? Scusate, scusate e ancora scusate: il rincoglionimento postferie mi aveva fatto dimenticare che avevo messi i commenti in moderazione (con la signora T. le cose insomma funzionavano meglio). Secondo post sul Salento: l’ho … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

tutte le direzioni (intermezzo salentino 1)

Mentre aspettiamo l’ultimo racconto, vi propongo alcuni appunti da turista. I turisti, si sa, dicono minchiate per non morir di caldo e depressione. Intermezzo salentino, 1 Saranno le cinque di un pomeriggio qualsiasi.Ché tanto in vacanza lunedì o domenica son … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Racconti a 4 mani/15

Come fu che Malik perse il suo sogno La motoretta doveva essere rossa. Di questo Malik era sicuro. Si sedeva sulla collina, appoggiato a un cespuglio, e voltava le spalle alla città, puntando lo sguardo all’acqua lontana. Chiudeva gli occhi. … Continua a leggere

Pubblicato in Raccontiaquattromani | 9 commenti