Archivi del mese: maggio 2010

lettere al giornale

Vita di giornale (piccolo, 11, 12 mila copie di tiratura, combattivo, nato nel lontano 1871, il mio lavoro insomma). Le lettere (o le mail) che arrivano con i “fà lo stesso” oppure con gli  “ò visto” sono il meno: si … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

E lì il morto, assai discreto, è rimasto senza fiato

DE PROFUNDIS di vladimir vysotsky (sotto, la versione originale cantata da vysotsky e quella cantata da giorgio conte) C’è uno scontro tra due macchine al di là della Moscova E si son conciati tutti, anche quello che guidava Eran tre … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

che hai fatto piccola Eda?

Mi son ricordato di lei quando ho visto la sua foto. Mi son ricordato d’aver incrociato il suo sorriso in una strada del centro che percorro ogni mattina per andare in redazione. Si è uccisa, impiccandosi, una settimana fa. Come … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Annuncio

Gioco, senza trucchi, premi, o altro. Cerco cinque persone, solo cinque (saranno le prime cinque), che mi dicano un numero, da 1 a 85*. Sono pagine di un mio manoscritto, Di bestemmie e folli amori. Poi, sempre queste persone, mi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

due incipit e una quarta

Incipit di due, tra i libri comperati, e quindi ancora da leggere, al salone del libro, Torino. E’ l’ora peggiore. Venanzio si tiene a distanza dal chiarore sfuocato dei lampioni immersi nella nebbia. E’ la seconda volta, stanotte, che è … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

scrittori felici al salone?

Trascorsi due giorni alla Fiera o Salone (per me è Salone, quindi da ora in poi Salone sarà) al Salone del Libro, Torino. Ci passai due giorni perché tra me e me dissi: Ci son due libri, miei, al Salone, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 14 commenti

l’avvelenato

Non ho gli strumenti per dire se le affermazioni contenute in questa intervista siano di un coraggioso oppure di un pazzo. Né so se il libro di Massimiliano Parente, La casta dei radical chic, edito da Newton Compton (mia ex … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti