Una questione privata

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized da remo . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su remo

scrivo. Ultimi libri pubblicati: Lo scommettitore (Fernandel 2006); La donna che parlava con i morti (Newton Compton 2007, fuori catalogo); Bastardo posto (Perdisa Pop 2010); Vicolo del precipizio (Perdisa Pop 2011); Buio assoluto (Historica, 2015); Vegan. Le città di dio (Tlon, 2016); La notte del santo, Time crime

5 thoughts on “Una questione privata

  1. Cosa c’è in me che non va remo? Perchè gurdando fotografie, leggendo storie, ascoltando ricordi, io sento nostalgia anche per ciò che non ho vissuto? Eppure sono canovacci che sento appartenermi, da qualche parte, dentro di me, hanno un nido.
    Seno nostalgia di un bianco e nero che so non essere così nitido e bello come appare. Sono periodi duri, terribili, difficili poi. Forse sono i colori che sono seguiti a non piacermi? Forse è ciò che c’è ora a non piacermi. Non so. A volte mi sento sbagliata.
    Buona giornata:)

    p.s. piaciuto molto

  2. silvia anche per me è così, ma è così da sempre.
    quando avevo 6 anni rimpiangevo un mondo che mi veniva raccontato.
    penso sia un meccanismo mentale, giusto o sbagliato che sia io, in ogni caso, sono un cultore dei ricordi, anche ossessivi.
    e colleziono storie di persone che ricordano, anche perché, come dice il titolo di un bel libro (di Zucconi), gli spiriti non dimenticano.

  3. :) Grazie. Gli spiriti non dimenticano. Mi piace.
    Io nei ricordi spesso trovo il mio equilibrio. Forse in quelli altrui, mi piace riconoscere le mie radici.
    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...