Archivi del mese: novembre 2009

questa è l’italia

Allora, c’è una notizia, che io, da fecebook, leggo su il Messaggero.it. Un uomo di 62 anni, preside di una scuola, è stato arrestato: avrebbe abusato di minori stranieri, nomadi di etnia bulgara. Sarei passato a leggere altro, le porcherie … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

una notte di Cesare Pavese

Se son vivi hanno quasi novant’anni alcuni vercellesi che, non so di preciso l’anno, al Ginnasio ebbero come professore Cesare Pavese. Uno di questi lo è, ancora vivo, e qualche anno fa mi fece questo racconto. Questo post, leggermente modificato, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

anfiosso e giuditta

Lei si chiama Giuditta Russo, qualcuno l’avrà vista in tivù da Bonolis, o avrà letto di lei. Il caso di Giuditta Russo, già: sembra un personaggio pirandelliano, non vero. Una vita normale, poi una vita di menzogne e successi, poi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

ieri sopra, e oggi sotto

Parto dalla foto sotto. Descrizione, partendo dal basso: si vede, è di qualche minuto fa, un pezzo di disordine della mia scrivania, poi ci sono delle poltrone, dove incontro la gente che viene qui, al giornale, o dove si siedono … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

dalla nostalgia del treno a Yates

Il lavoro di giorno, la scrittura e la lettura di libri e “cose in rete” di notte mi hanno fatto perdere un’abitudine, che rimpiango. Fino a qualche anno fa, ogni tanto, prendevo un giorno di ferie e poi o salivo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

il cielo oltre la siepe (e i libri)

La mia stanza è francescana, come dimensioni intendo. Una cassettiera, due librerie, con 2, forse 3mila libri, quelli che più mi interessano, una scrivania, sempre piena di libri, agende, sigari, tagliasigari, appunti, moleskine, bloc notes, minchiate-varie, una mensola, con pochi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

128 battute

Nel blog di Matteo B. Bianchi leggo di un concorso, proposto da Feltrinelli. Scrivere qualcosa, un miniracconto, un aforisma, qualcosa di furbo (forse) in 128 battute. La sintesi della sintesi della sintesi, insomma. Io a volte son cose che faccio: … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 11 commenti