Archivi del mese: ottobre 2009

roma per le strade (e per i bimbi del policlinico)

Nei momenti di splendore di questo blog (sempre un post al giorno, 500 o 600 visitatori quotidiani) (prima insomma dell’avvento di facebook) io avevo l’insana abitudine, ogni tanto, di segnalare altri blog, altri post, cose varie dalla rete, insomma. (Sezione … Continua a leggere

Pubblicato in segnalazioni, Uncategorized | 10 commenti

l’uomo del latte

Entra, saluta tutti, sorride in modo strano. Sorride come sorride chi ha da fare tante cose, ma con serenità. Dice: Una bottiglia di latte fresco, grazie. Gli rispondono: Non ce n’è, non si vende più il latte fresco in bottiglia. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

io per esempio odio il mercoledì

certi anni son bisestili anche se non lo sono, e certi giorni è come se ci fosse il morto anche se non è morto nessuno. o forse, forse, è solo che manca troppo, ancora, a febbraio, ché febbraio, anche se … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 11 commenti

la scrivania con due OT

quello che vedo, ora. il portatile domina la scrivania, non foss’altro per un plico di carta che gli ho sistemato sotto, così evito di ingobbirmi e urlare poi per il mal di schiena, oltre il portatile un casino indescrivibile: cd … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

scrivere a tempo pieno?

Spesso dico che vorrei lasciare la professione di giornalista e mettermi a fare lo scrittore a tempo pieno. Dico questo perché son reduce dalla lettura di alcune discussioni in rete, appunto, sul ruolo dello scrittore. Prima di dire cosa mi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 14 commenti

falsi profili su facebook

(Tratto da Ilsole24ore; penso possa interessare…) Creare falsi profili sui social network può costare caro. Il reato di sostituzione di persona è punito con la reclusione fino ad un anno ed è procedibile d’ufficio. Ma non finisce qui. Se l’autore … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

mi nasconda la notte (Sandro Penna)

Mi nasconda la notte e il dolce vento. Da casa mia cacciato e a te venuto mio romantico antico fiume lento. Guardo il cielo e le nuvole e le luci degli uomini laggiù così lontani sempre da me. Ed io … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti