percorsi

 

Per raggiungere il posto di lavoro da casa mia, ogni mattina, impiego dieci minuti a piedi.
Ci sono due percorsi: il percorso a, dove è facile che io trovi gente che mi conosca; il percorso b, dove è più facile svicolare. Se ho fretta faccio il percorso b, se non ne ho faccio l’altro.

Nel  percorso b, da mesi, almeno due volte alla settimana, la solita barista, dopo avermi preparato il caffè, mi guarda, e si domanda. forse s’interroga, ho gli occhiali da sole anche con la neve, magari pensa o che gioco a fare l’investigatore privato o che sono scemo; magari, prima o poi, le spiego che dopo una notte davanti al pc mi sveglio con gli occhi che lacrimano, e gli occhiali da sole mi consentono, punto prima, di evitare che qualcuno mi domandi, Ma piangi?, e, punto secondo, di piangere un po’ meno.
comunque.

anni fa ho conosciuto un vecchio collega. è morto. uomo d’altri tempi. se incontrava una donna s’inchinava per il baciamano, se incontrava qualcuno che conosceva alzava quel tanto che basta il cappello, che aveva, sempre.
lui faceva sempre il solito tragitto.
E passava davanti a un importante negozio.
Succedeva, soprattutto d’estate, che davanti al negozio aperto ci fosse un uomo, così lui, cortese, salutava. Buongiorno signor Giovanni.
Pare che questi incontri siano durati alcuni anni finché un giorno, era un mattino presto, il vecchio giornalista incrociò il signor Giovanni mentre alzava la serranda.
Buongiorno signor Giovanni.
Vada al diavolo, sono il commesso.
(O forse disse, Sono il commesso, cazzo).
Ci restò male, dicono.

buon lunedì 

Annunci

5 pensieri su “percorsi

  1. ma sempre buongiorno era. o no?
    e poi glielo poteva pure dire prima.
    basta, la colpa è del signor Giovanni. o chi per esso :-)

    e buon lunedì a chi passa da qui (pure la rima)
    e senza far nomi così ci prendiamo sempre.
    ecco: se lui avesse detto un buongiorno secco?
    forse è questa la morale: non siate troppo precisi. potrebbe essere un errore.

  2. Concordo Morena. A volte essere cavillosi frega.
    Meglio essere vaghi. Che poi di questi tempi premia un casino.
    Buonanotte Signor Remo:)
    Signora Morena…
    e a tutti quelli che verranno.

  3. :)
    quando dico che questo è come un bar, come il bar di un certo Luca Baldelli, non dico una fesseria.
    ne dico tante ma questa non lo è

    buona giornata a tutti. oggi c’è un raggio di sole e magari si va a pranzo fuori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...