pari e patta

mi dice, la nostra generazione….
siamo cresciuti…
i nostri genitori ci hanno insegnato…
a noi che il sessantotto l’hanno raccontato…
Io la lascio parlare, ha una quarantina d’anni ben portati, è carina, perché debbo dirle che io non sono della “sua generazione”, perché dirle che ho dieci anni più di lei, e poi non sta bene interrompere le signore quando parlano, no?

il giorno dopo.
esco di casa, mi ferma un signore, mi chiede delle elezioni a sindaco, parliamo un po’ della città.
mi dice:
e poi noi di cose ne abbiamo viste, abbiamo la barba bianca tutti e due
io penso, la tua è bianca, la mia no, non del tutto ancora; approfitto di una pausa, gli domando (ci diamo del tu):
quanti anni hai?
sessantacinque.
ah

Il giorno prima quaranta, il giorno dopo sessantancinque: passa il tempo (pari e patta, insomma).
(Però il signore aveva degli occhiali con lenti molto spesse, la donna invece no, avrà avuto 17-10 di vista, se non di più)

Annunci

6 pensieri su “pari e patta

  1. Massì.
    direi di sì. hai ragione tu.
    Noi donne certe cose le vediamo meglio. abbiamo giudizi più attendibili.
    è l occhio proprio. ce lo formano fin da bambine! quindi opto per una profonda ed irreversibile miopia del signore.
    che poi uno che a soli 65 anni dice “eh ma noi di cose ne abbiamo viste” è vecchio dentro proprio.

  2. è buffa ‘sta cosa. anch’io, se fosse capitato a me, avrei pensato che il signore non ci vedeva bene (embè)

    e poi, a 65 anni uno è ancora un ragazzo :-)
    chissà mai cosa avrà visto…
    e comunque, hai ragione.
    tu la barba mica ce l’hai bianca.
    e smettiamola con ‘sta cosa dell’età. non c’entra nulla l’età. è l’anima che conta.

  3. Caro Remo a noi sessantottini ci hanno rotto le tartacule dandoci addosso di quasi tutte le magagne di ‘sto paese malato.
    Il peggio l’hanno detto quelli che il ’68 manco se lo sognavano.
    E’ colpa pure nostra se c’è la disoccupazione giovanile e quelli che non cedono il posto agli anziani sul bus.
    Io non ho mai scritto ‘na riga del ’68, ne credo mai la scriverò ch’è un fenomeno talmente denso & vario, sfumato & polimorfo che ci andrebbe un’èquipe di almeno dieci persone per farne un bel saggione voluminoso assai.

  4. ah,ah…capita ,capita due signori seduti davanti a me sul tramscommetevano sulla mia età,uno me ne dva dieci di più, l’altro dieci di meno, ero tentata di lasciarli nel dubbio;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...