feroce

stanno litigando, insulti e accuse anche.
loro hanno finito di mangiare, io ho appena ordinato per l’ultima cena romana (carciofi alla giudia, bucatini all’amatriciana, cicoria saltata e una bottiglia di aglianico da dividere in due).
mentre il cameriere prende la mia ordinazione, loro (lui) chiedono il conto.
appena i due camerieri, quello del conto e quello dell’ordinazione, si allontanano loro riprendono a insultarsi.
vogliono chiudere a schifio la serata.
dopo i vaffanculo e gli stronza arriva una frase, feroce.
la dice lui.
e tu allora che sei stata per dieci anni con quell’impotente?
stavolta non ribatte, lei.
si alza, deglutisce, e io ho la sensazione, guardandola per un attimo, che stia per piangere, scappa via.
il cameriere del conto, intanto, arriva.
hanno mangiato per 48 euro. l’uomo dà un cinquanta. il cameriere rientra per prendere il resto.
l’uomo aspetta, poi aspetta ancora, poi vedendo che il cameriere tarda a portargli i due euro si alza e va.
c’è un’altra tavalata, sei persone, poco distante.
ridono forte.

Annunci

16 pensieri su “feroce

  1. quando si litiga si finisce per dire cose con il preciso intento di ferire l’altro. d’altronde quando si viene feriti ci si deve poi difendere no?

    posso pensare che i due abbiano litigato dopo aver mangiato visto che avevano un conto di 48 euro. se avessero iniziato subito forse non avrebbero cenato. o forse c’è anche chi mangia litigando.

    vabbè, procediamo :-)
    e buona giornata

  2. Le piazzate in pubblico non le tollero. Però se c’è da litigare allora bisogna farlo bene, che a denti stretti viene l’ulcera.

    Fammi subito scendere! E’ la frase che preferisco.
    Le liti in auto sono le più gettonate. Quelle al ristorante preferisco non dare corso, mi alzo ed esco, proprio per evitare di dare in pasto ad un pubblico non pagante, delle cose riservate. Non sia mai…Chi mi frequenta questo lo sa bene. Se lo fa è per provocarmi e quindi significa che ha dichiarato guerra. E guerra sia:)

  3. Fammi scendere qui è un pò pericoloso: certo, dipende da dove sei (su un cavalcavia dell’autotrada? nel bronx di una qualsiasi città alle 2 di notte? in mezzo al traforo del gransanbernardo? sull’aereoplano ?). Al ristorante o al bar è certamente molto antipatico (io mi sotterrerei) ma presenta indubitabilmente minori rischi.

  4. Alla frase “e tu che sei stata dieci anni con quell’impotente” gli avrei tirato un calcio sotto al tavolo, e se mi fossi accorta che la tavolata vicina rideva avrei chiesto “cazzo avete da ridere, coglioni” ? Ho esagerato, vero ? Pardon, Remo. Bacio

  5. 6 anni di convivenza con un… “uomo” di cui oggi non ho la benché minima stima (ovviamente) mi hanno insegnato che non bisogna mai discutere con un idiota per più di tre minuti: passato quel tempo la gente comincia a non accorgersi più della differenza.
    così preferivo alzarmi e andarmene.
    finché non sono più tornata. (meglio tardi che mai).

  6. Lo so Carlo che la frase presenta rischi spaventosi è che mi urta stare nello stesso posto con una persona che in quel momento vorrei uccidere.
    Sono scesa dall’auto un paio di volte in luoghi e orari poco raccomandabili. Mi hanno seguita poi, sono stati bravi.
    Mi è andata bene perchè in realtà sono una fifona:)

  7. Estrapolo dal thread quel che ha detto Melania, sul fatto che Remo è fortunato perché i teatrini avvengono davanti a lui…
    In effetti i teatrini avvengono ovunque. Ma Remo è un giornalista e li nota.
    Scrivere nasce dal vedere.

  8. Secondo me ascoltare i discorsi altrui, soprattutto tra fidanzati, non è bello…anche se divertente.Io di solito lo faccio quando mi annoio.
    Certo questi due magari risolvere le loro cose fouri..comunque da femminista convinta mai dare giudizi così feroci sugli ex. Fossi stata io me ne sarei andata come ha fatto lei, ma l’avrei anche aspettato fuori dicendogli:”Stanotte a casa non ci torni, ma se proprio vuoi puoi dormire sul divano. E sciacquati la bocca prima di parlare!”

  9. come ho già scritto nel mio blog… crediamo che chi amiamo non potrà mai farci soffrire, poi un giorno scopriamo che non è così ed un dolore immenso che ci porteremo per sempre dentro…
    ciao Remo, è sempre intenso leggerti…intanto attendo l’uscita di Bastardo posto…
    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...