buona giornata (da roma)

sono a roma, pare.
un’altra volta scrissi questa cosa qui.
un’altra volta ancora scrissi quest’altra cosa qui.
(sono, entrambe, nel vecchio blog).

ho sempre pensato questo, io, di roma.
che se un la prendesse e tagliasse a spicchi ne ricaverebbe tanti mondi piccoli di provincia, nonostante i monuenti, il colosseo, il quirinale e la spocchia dei romani.
trovo molte analogie tra il mio paese natale, cortona, e roma (tagliandla a spicchi, però).
mai successo questo al nord.
se uno a milano la tagliasse a spicchi ricaverebbe delle piccole milano, io credo.

buona giornata

Annunci

8 pensieri su “buona giornata (da roma)

  1. credevo che come il Vasco fossi andato in Messico per andare al massimo
    per vedere se come dice il portiere
    lì si va a gonfie vele….

    invece solo a Roma,
    però anche lì, se uno vuole,
    va al Massimo, inteso come Circo,
    oppure come Palazzo Massimo,
    già, auguri
    :-))
    Mario

  2. beh, anche il nord è molto diverso. io sono un veneziano che vive a Torino. Veneti, piemontesi e lombardi non condividono molto fra loro. Sono abbastana d’accordo che fare a spicchi il Veneto si ottengono tante fette di Veneto. Ma se per esempio provi ad affettare Torino aspettandoti di ricevere tanti piccoli gianduiotti, potresti invece avere la piacevole sorpresa di una trovarti a gustare fetta di cioccolato allo zenzero piuttoso che una tortina di arachidi e miele…..

  3. Si ricaverebbero delle piccole italie. Se si tagliasse a spicchi Milano. Pezzi di ogni città. assemblati cinque giorni su sette. Gli ultimi due sono spicchi di interland e di periferie. Di sud che sciama in città. Di Milano c’è ben poco.
    Buona Pasqua.
    liz

  4. Roma per me ha una centralità storica e culturale che è difficile spezzare. Roma è sempre Roma ovunque la si guardi, anche dentro un tombino si specchia Castel S’Antangelo o San Pietro o i Fori imperiali e tutto il resto.

    Bellissima. Sempre.

    nche massacrata dal giubileo o da un pre elezioni qualsiasi. Io l’adoro.

    Poi è vero, non è sbob. Non ha la puzza sotto al naso e la sua anima borgatara vieni fuori anche in via Condotti davanti a quella strepitosa vetrina di Bulgari.
    E poi ha quell’aria frizzantina e dolce al tempo stesso, così diversa da ogni altro luogo al mondo.

    Ti invidio un po’:)
    Buona giornata

  5. Beh, Don Bosco (Tuscolano) noi lo chiamiamo il paesello..
    Più che di spocchia dei romani parlerei di sbruffoneria, la spocchia si addice meglio ai milanesi…
    :)
    Ciao
    Elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...